UN SOGNO


Mi sorprendono, in città,
parole sospese.
Passeri un po' infreddoliti.
Parole di senso.
Fermate poetiche rallentano
i miei passi e il mio sguardo.
Chi ha disseminato questi versi
nelle strade?
Era un mio sogno:
Molinella,
per un giorno,
Città della Poesia!

Giuseppe Dell'Elce



La Riva


Sulla riva della strada ti ho vista alla deriva,
nero fantasma alcoolico in cerca di un calice pieno d’amore.
Mi sono fermata, ti ho abbracciata e ho visto i tuoi bellissimi occhi
spegnere la luce del sole.
Ho lasciato lentamente le tue mani e mi sono ritrovata stordita sull’altra riva.
È veramente quella giusta?

Mara Bertocchi



Nuovi orizzonti


Avevamo case, pellicce e bauli pieni del nulla.
Poi un vento gelido ci ha spinti agli angoli della strada,
rifugio degli invisibili.
Abbiamo incontrato fratelli con i quali abbiamo condiviso l’oro dell’immondizia,
le sudice coperte e cartoni salvasguardi.
Non ci servono denti per pasti omogeneizzati, non ci servono gambe per statiche corse;
ci servono solo occhi per ammirare nuovi orizzonti.


Mara Bertocchi



Viva La Poesî Ermética!


Dopp aveir lêt i vérs ermétic
Ai é stè dè di giudézzi sintétic.
As pinsé sóbbit a una terapî
Strulghè da Sgarbi in farmazî

Mo ind' la panchina i sustgnévan pió d'ón
Che l'estensóur l'avéss só i quaión
E al's' vléss sfughèr prôpri sòtta Nadêl
Sènza intenziòn ed fêr dal mêl.

Sôul che quèic d'ón, in bona sustànza,
Al curé a cà con di gràn dulûr d'pànza,
Un quèic d'ón ètar l'é a lêt con la fívra,
On d'l'Albarén l'é scapè cmé una lívra

E a un nóstr amíg c'al stà a Marmórta
Ai é sciupè la rôda ed scórta
Tànt che l'edécola, in sta sarabànda,
l'à fàt só al càn e tiré zó la srànda!

L'è méi la rôda, a la fén, che la tèsta,
Bando alle critiche a vlèn fêr fèsta
E coi ciapétt, stra calzétt e stanêla,
Ai zuntèn ànc il mudànt-zirudêla!

Sandro Bertocchi



Lettera... di cuore.


Perché ti scrivo? Non lo so...
So soltanto che questa lettera mai la imbucherò,
sto scrivendo al mio cuore,
forte e tenero allo stesso tempo,
sempre in movimento,
sempre sotto pressione... Già la pressione!!!
E' difficile a volte ascoltarlo, ma io ci proverò...
So soltanto che questa volta ti ascolterò...
Sii... va bene, ho capito, più buono diventerò.
Te lo prometto, te lo giuro...
Vabbè ci proverò...
Tu nel frattempo non fermarti,
vai pure avanti...
Io ti seguirò...


Tiziano



POESIA

Passeggio per le strade del mio paese
e all'improvviso la solita triste monotonia se ne va via.
Tante allegre poesie  rallegrano le vie.
Un simpatico giocoliere di parole ci ha lasciato un bel ricordo.
Fili stesi di parole ad asciugare al sole.
Sgarbati medicinali
con istruzioni colloquiali
si incontrano sugli scaffali di una antica vetrina.
Una pioggia di idee allieta i pensieri.
Un'alta MaRea di parole ci inonda di febbrile vivacità.
E in un attimo è felicità.


anonimo

Farmcia Sgarbi

Corso G. Mazzini 119 - 40062 Molinella (BO)
tel +39 051 881135     WhatsApp 350 5988061
info@farmaciasgarbi.it    P. IVA 03159351208
ORARI di apertura

dal lunedì al sabato
dalle 08:30 alle 12:30
dalle 15:30 alle 19:30

dal lunedì al sabato
dalle 08:00 alle 13:00
dalle 15:00 alle 20:00

domenica e festivi
dalle 9:30 alle 12:30
Farmacia Alberino

Via Severino Ferrari 110
San Pietro Capofiume    Molinella BO
tel 051 6908108    WhatsApp 353 4185648
info@farmacialberino.it